“Erbacce e dintorni”, al via il terzo incontro del gruppo FB a Bracciano

  • 0
erbacce e dintorni a Bracciano

“Erbacce e dintorni”, al via il terzo incontro del gruppo FB a Bracciano

Per il terzo anno consecutivo, dal 15 al 17 settembre l’Associazione Culturale SemiLune propone a Bracciano l’incontro nazionale del gruppo Facebook Erbacce e Dintorni che conta circa 45.000 membri.

Scopo dei sostenitori di Erbacce e Dintorni è quello di divulgare la conoscenza e il rispetto della natura, la complessità dei diversi ecosistemi, attraverso la diffusione di nozioni legate all’uso delle erbe spontanee.  Si vuole promuovere l’economia contadina che protegge la biodiversità e le sementi antiche.

Queste tre giornate saranno quindi rivolte alla scoperta e alla tutela del territorio lacustre e delle sue risorse naturali, in quest’ultimo periodo messe a dura prova.

Settembre - Erbacce e dintorni

Esperti del settore vi guideranno attraverso conferenze e laboratori per conoscere al meglio le erbe spontanee e la biodiversità.

Guide turistiche vi accompagneranno alla scoperta del territorio circostante.

erbacce e dintorni

Durante uno degli spettacoli serali potrete vedere il film documentario “Food ReLOVution” di Thomas Torelli

Questa manifestazione aderisce alla call to action Seed Freedomsarà quindi possibile scambiare semi, piantine e talee presso la postazione permanente allestita appositamente.

Per fronteggiare l’emergenza dovuta alla siccità e agli incendi che hanno distrutto il territorio braccianese, quest’anno l’associazione SemiLune chiede ai partecipanti di portare, oltre alle ortive, anche semi e piantine adatti ai diversi ambienti boschivi nei quali verranno ripiantate a fine ottobre-novembre. Verranno organizzati eventi appositi per le semine e i trapianti.

Il  programma dell’evento distribuito nelle 3 giornate, è disponibile sul sito che viene aggiornato quotidianamente.

La manifestazione avrà inizio Venerdì 15 settembre, alle 17.00 presso il chiostro degli Agostiniani. In questa sede verrà presentata la mostra dell’erbario e dei lavori realizzati dagli alunni della scuola elementare “Tommaso Silvestri”, nel corso del progetto educativo organizzato dall’Associazione SemiLune durante l’anno scolastico 2016-2017.

Per chi volesse sostenere il progetto è in corso la campagna di crowdfunding.

 

Marta Brusoni

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo! Grazie :-)

  • 0
Balli e danze ottocenteschi

Balli e danze dell’ottocento al Castello Odescalchi di Bracciano

Rivisitazione storica al castello di Bracciano, con danze e balli ottocenteschi in costume d’epoca.

Con lo scopo di diffondere la pratica delle danze e i balli dell’ottocento, l’associazione italiana Roma ‘800, il 13 maggio darà luogo ad un’esibizione unica, in un contesto davvero suggestivo: il Castello Odescalchi.

L’evento è organizzato con il patrocinio dei tre comuni del lago di Bracciano: Anguillara Sabazia, Bracciano e Trevignano Romano, a pochi chilometri a nord di Roma.

danze e balli dell' ottocento
Terzobinario.it

L’associazione offrirà una rappresentazione storica con particolari coreografie e costumi d’epoca, facendo rivivere al pubblico tutta l’atmosfera tipica dei balli di metà del XIX secolo.

Le coreografie scelte comprendono diversi balli tra cui valzer, quadriglie, polke e mazurche.

Ciascuna danza sarà preceduta da una breve introduzione, così gli spettatori potranno saperne le origini, collocandola nel giusto contesto storico, intorno al 1860.

Questa iniziativa ha anche uno scopo umanitario, di beneficenza.

Infatti, tutti gli incassi, che partono da un’offerta minima di 10€, saranno interamente devoluti all’Associazione Umanitaria Trevignanese onlus.

Quest’associazione, fondata da Angelo Falasca nel 1989,  lavora sul territorio che si estende intorno al lago di Bracciano, in particolare modo a Trevignano Romano. Si occupa di realizzare interventi di tipo umanitario, sia in campo medico che sociale.

Lo scopo è quello di aiutare tutte quelle persone e quelle famiglie che si trovano in situazioni di disagio e di emarginazione, sia in Italia che nel mondo. Le si vuole rendere il più autonome possibili,  per essere quindi in grado di costruirsi un futuro.

Si tratta di una manifestazione particolare, un vero e proprio connubio tra rivisitazione storica, balli, divertimento e anche beneficenza.

Per maggiori informazioni e prenotazioni all’evento contattare i seguenti numeri:

338 5621841393 9915867.

 

Non mi resta che augurarvi: buon divertimento!

Marta Brusoni

 

 

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo! Grazie :-)

  • 0
Turismo accessibile

Accessibile a tutti! Bracciano accessibile si può fare grazie all’associazione no profit AccessEmotion

Bracciano accessibile, promosso dall’associazione no profit AccessEmotion, è un progetto veramente all’avanguardia e fortemente voluto da Antonio Spica, fondatore e presidente dell’associazione.

 

Bracciano AccessibileBracciano accessibile, si può fare!  AccessEmotion ha lo scopo di divulgare questo tipo di turismo in modo responsabile, rispettando l’ambiente e la cultura locale.

Particolare attenzione verrà data al patrimonio artistico, storico, culturale, rivolgendosi alle necessità specifiche dei viaggiatori con esigenze speciali, compatibilmente la conformità particolare della città di Bracciano.

Verrà sviluppata una mappa interattiva, un’app, (AccessMap) con cui le persone potranno appunto interagire per cercare e visualizzare le informazioni sui luoghi e sui servizi accessibili della città.

Con AccessMap si potrà ad esempio segnalare il grado di accessibilità di qualsiasi struttura (ristoranti, alberghi, musei…) attraverso un semplice modulo. Semplice, no?

Questa iniziativa fa parte di un progetto ancora più grande il cui obiettivo primario sono la mappatura e la condivisione delle informazioni relative alla fruibilità di qualsiasi luogo pubblico da parte delle persone con bisogni speciali o a mobilità ridotta.

Accessemotion organizzerà, inoltre, iniziative a sfondo sociale, itinerari di turismo accessibile non solo in Italia, ma anche all’estero.

Non mancheranno laboratori e attività didattiche per le scuole. Saranno promosse  iniziative per sviluppare l’integrazione sociale e dello sport, per sensibilizzare la popolazione anche alla tutela dell’ambiente.

Lo scopo del”associazione è quindi quello di coinvolgere l’opinione pubblica per il superamento della barriere architettoniche e culturali.

Inoltre, le strutture ricettive o i tour operator che volessero allargare la loro offerta ai viaggiatori con esigenze speciali o a mobilità ridotta, possono rivolgersi a AccessEmotion per servizi di consulenza per la valutazione dell’accessibilità.

Dopo tali stime, le strutture ricettive sarebbero in grado di adeguarsi per ospitare al meglio tutti i clienti con esigenze particolari.

Il turismo accessibile, una città accessibile a tutti, è una realtà di oggi che non va e non deve essere più ignorata, ma integrata nella vita quotidiana di tutti noi.

 

Marta Brusoni

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo! Grazie :-)

ItalyUSA