Situata a nord di Roma, a pochi chilometri dal lago di Bracciano, Cerveteri è una graziosa cittadina risalente al periodo etrusco-romano,

Considerata all’epoca il principale centro dell’Etruria Meridionale, Cerveteri si estende su di un vasto pianoro tufaceo derivante dalle numerose eruzioni del lago di Bracciano ed è inserita nell complesso archelogico Cerveteri -Tarquinia.

Nel corso deglimultimi anni, grazie alla sua posizione strategica, a due passi dal mare e dal porto di Civitavecchia, Cerveteri è diventata pian piano la meta ideale per una gita fuori porta per gli amanti della cultura e della storia antica. La cittadina è meta non solo di turismo locale, nazionale ma è frequentata anche da turisti provenienti da tutto il mondo

Nel centro storico della cittadina, infatti, all’interno Castello Ruspoli del XVI secolo, si trova il Museo Nazionale Archeologico Cerite. SI tratta di un piccolo museo, ben organizzato su due piani, dove i tutisti possono ammirare numeorosi reperti archeologici etruschi, come urne, vasi, statue e diversi monili. E’ indicato anche per le famigle, dato che le diverse attività multimiediali rendono la visita più interessante e stimolante anche per i bambini e i ragazzi.

Tra i reperti più famosi torviamo il vaso di Eufronio  alto 45.7 cm e con un diametro di 55.1 cm. E’ un calice decorato a figure rosse, raffigurante la morte di Sarpedonte, modellato dal ceramista Euxitheos e dipinto dal ceramografo Eufronio intorno al 515 a.C.

Il vaso è rimasto esposto dal 1972 al Metropolitan Museum di New York; ma dal 2006 è conservato presso il Museo nazionale Cerite, in deposito dal Museo nazionale etrusco di Villa Giulia.

Vaso - Cratere di Euphronio - Creveteri - Museo Nazionale Cerite
Vaso di Euphronio

 

Nel parco archeologico di Cerveteri troviamo la famosa Necropoli della Banditaccia, una preziosa testimonianza del passaggio etrusco su questo territorio. Considerata una delle più grandi necropoli del mondo antico, insieme a quella della vicina Tarquinia, è stata riconosciuta come Patrimonio dell’Umanità UNESCO nel 2004.

 

 

 

Cerveteri - Necropoli della Banditaccia

 

 

 

 

 

 

 

Visitando la necropoli si potranno osservare  centinaia di tumuli circolari all’interndo dei quali sono conservate le tombe etrusche risalenti ad un lasso temporale piuttosto lungo, dall’VIII al II sec. a.C.